domenica 12 febbraio 2012

Lungo pomeridiano



E pure questo lungo l'abbiamo portato a casa .
Nonostante tutto si fosse messo contro di me per impedirmi di fare questo lungo, da gare annullate a complotti familiari alla fine verso  mezzogiorno intravedo la posssibilità di effettuare questo benedetto lungo nel primo pomeriggio.
Il tempo è buonissimo il pranzo effettuato in orari francescani e limitato per non appesantirmi troppo mi convincono a fissare per le 15 la partenza.
Messa maglia termica pantalone lungo guanti e zuccotto adidas preso la sera prima in saldo da Cisalfa
parto senza un percorso programmato perchè immagino che il ghiaccio limiti molto la viabilità ,dopo aver percorso i primi 10 km fra la Battistini e la Pineta Sacchetti correndo fra le macchine e il ghiaccio vista l'impraticabilità dei marciapiedi   punto verso villa pamphili che trovo come immagginavo chiusa, quindi scendo verso San Pietro per la Grgorio VII e punto ad arrivare a Piazza Navona che come al solito è piena di gente,fermata alla fontanella e torno indietro... siamo al 16-17 km.
Il ritmo e quello con cui vorrei correre la maratona di Roma quindi intorno ai 5'20 ma non riesco a tenere il passo e spesso mi trovo a correre a 4'50 no buono.
La salita di Gregorio VII spenge comunque i miei ardori e il ritmo sale a piazza Carpegna sono al 20-21 km mi dirigo verso casa combiando continuamente percorso per vedere sul garmin quei benedetti 30 km che metteranno fine a questa performance pomeridiana ,mai corso un lungo di pomeriggio.
I polpacci mi fanno male le chiappe pure, fortunatamente il respiro è regolare arrivo a casa infreddolito e dopo una doccia calda e qualche cibaria recupero un po di vitalità
Sono soddisfattissimo di essere riuscito a portare a termine questo lungo che altrimenti non avrei saputo quando recuperare, media non eccellente ma molto vicino al ritmo prefissato, l'unica cosa negativa e la stanchezza che mi sembra eccessiva ,ma il freddo lo slalom fra il ghiaccio e il pomeriggio forse possono giustificarla.
Ora settimana di scarico e poi si va verso Roma Ostia (tempo permettendo) .
Giancarlo tu stasera a letto  presto che ieri hai straviziato e  Yo controllati ,se hai sensi di nausea durante la notte corri in Ospedale non sottovalutare quanto accaduto ,agli altri amici auguro una buona notte e sogni di gloria..

8 commenti:

  1. alla faccia, sei in formissima.... 30km in solitudine con queste strade, a quei ritmi! mi sa che la rmos te la fai con qualcun'altro... ;D
    non sottovaluto, ma temo la burocrazia... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da soli è una vera palla e comunque ieri sera ero stanchissimo e questo non è un buon segno ma c'è ancora tempo,La RmOs con te e Massimo non me la perdo per niente al mondo.
      stai meglio? se vuoi sai dove sono e la burocrazia non serve.

      Elimina
  2. Non è facile correre così a lungo con queste temperature...Detto da 1 che è raro che si spinge più in la di qualche minuto sopra l'ora....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vincenzo come dice il detto "se vuoi la bicicletta devi pedalà"
      Certo quest'anno caldissimo d'estate e gelido d'inverno e stato un dramma .

      Elimina
  3. Impallidisco coi miei 16 kmucci...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu hai dalla tua l'esperienza io tanti buoni consigli che ho imparato ad usare.
      Coach quando c'è lo facciamo un giro tranquilli tranquilli insieme al Pineto?

      Elimina
  4. Se i ritmi vengono più veloci senza accorgersene è segno buonissimo.

    RispondiElimina
  5. Si ,però se non riesco a tenere il passo costante ho paura che in maratona a forza di tira e molla rimango senza benzina.

    RispondiElimina