lunedì 19 marzo 2012

Tutto da rifare




La mia maratona è finita al 26 km ,i dolori muscolari che non mi hanno mai lasciato in pace in queste ultime settimane si sono ripresentati dapprima sul bicipite femorale dx che mi ha costretto a rallentare  e poi il polpaccio sempre della gamba dx , cerco di resistere per finire almeno come premio di consolazione sotto le 4 ore ma  a 2 km dal traguardo al circo Massimo sono costretto a gettarmi a terra per i crampi a tutte e due le gambe ,e solo grazie all'aiuto di un ragazzo credo americano che si e gettato dalla folla per aiutarmi sono riuscito dopo qualche minuto a rialzarmi e terminare la gara ma troppo tardi anche per il premio di consolazione.
Sono deluso ma non sconfitto fino al 26 ero in perfetto orario sulla tabella di marcia, resta da capire perchè questi problemi ,forse ho pagato il prezzo di una preparazione per un tempo che non è ancora alla mia portata , sentivo che qualcosa non andava sono arrivato alla vigilia della gara troppo stanco .
Pazienza mi rimbocco le maniche e con calma cercherò di capire gli errori e porvi rimedio ,alla prossima andrà "sicuramente" meglio.

30 commenti:

  1. Ieri era una giornatccia ...coraggio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. diciamo così ....però ci sono rimasto male.

      Elimina
  2. grande reazione, la maratona è infame! avrai modo per prenderti la tua rivincità, fa tesoro di quanto successo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per aver trovato qualcosa di positivo.

      Elimina
  3. avvero una debacle per molti, non credevo.... almeno non puoi dare la colpa ai fritti! :)) la prox sarà un altro viaggio è un'altra storia....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il fritto alla fine ero io ,pazienza, però che delusione.
      Alla prossima speriamo in un'altra storia

      Elimina
  4. Stessa sorte caro Max, dopo il 23esimo sono cominciati i dolori e poi i crampi che mi hanno accompagnato fino al traguardo. Non capisco neppure come ho fatto a finirla.. Per fortuna c'è sempre una maratona che parte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mal comune mezzo gaudio,mi dispiace,ma è stata dura per molti.
      Alla prossima partenza e al prossimo incontro.
      P.S.
      Mi ha fatto molto piacere conoscerti.

      Elimina
    2. Altrettanto Max! Direi ottime possibilità di rivederci per la prossima Roma Ostia

      Elimina
  5. Max dai, vedi il bicchiere mezzo pieno e non viceversa: l'hai conclusa con tutti i crampi e questo è l'importante; tra l'altro la giornata molto umida non vi è stata molto d'aiuto.
    Vedendo i tuoi tempi su tds non vedo una particolare flessione sei sempre intorno al 6 costante per cui va bene così.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fino al 25 Km in perfetta media 5,20 Km poi contrattura e infine crampi una tragedia,ma Maratona portata alla fine ,è sempre una vittoria.
      Alla prossima

      Elimina
  6. C'è già un altra maratona pronta ad accoglierti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci puoi giurare,e adesso sono anche più ottimista,passata la delusione ora vedo solo le cose positive.

      Elimina
  7. Max il bello e il brutto della 42 è proprio questo, imprevedibile, ingiusta, insostituibile ;)
    Complimenti Max, complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i complimenti.
      E' vero, partiamo gia sapendo che ci sarà da soffrire,con il dolore e la mente che vacilla ad ogni passo ma teniamo duro,e la gioia del traguardo ci ripaga di tutto.
      Comunque c'ero, se non frosse stata per quei maledetti guai muscolari ,solo 17 km alla fine avrei portato a casa un sogno.
      Pazienza alla prossima.

      Elimina
  8. Diciamo è stata una giornataccia,hai avuto un gran coraggio a finirla, la maratona purtroppo è gioia e dolori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensavo di farcela ,mancava solo la distanza di una seduta di allenamento,invece quei maledetti dolori,comunque più che coraggio direi orgoglio,a strascinoni ma il traguardo lo avrei comunque tagliato.

      Elimina
  9. Giornata dura quella di ieri! In tanti abbiamo sofferto. La cosa importante è aver dimostrato di riuscire a tenere duro, nonostante tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E si ieri c'è stato proprio da soffrire ,ma caro Marco,nonostante le avversità riusciamo a tenere duro fino alla fine e la medaglia al collo ci dice che comunque sia, siamo dei campioni per aver terminato una Maratona.

      Elimina
  10. Sono stato un facile profeta....
    Adesso se mi vuoi dar retta : dimentica la maratona per un bel pezzo e concentrati su distanze piu 'brevi e veloci.
    Solo dopo averle ben digerite potrai ripensarci...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi cospargo la testa di cenere,e seguo i tuoi consigli.
      Quando vuoi ,coach,io sono pronto ad iniziare,aspetto tue nuove.
      Domenica mattina che fai....esci?

      Elimina
    2. No Domenica mattina sono a fare la Maratonina di Pistoia : torno in suolo natio...
      Te fermo fino a Giovedi' compreso.
      Venerdi' se senti di star bene 30' lenti e ricostruenti.
      Sabato fermo.
      Domenica 40' lenti e rigeneranti...
      Devi rimettere a posto i cocci...!!!

      Elimina
    3. E mangia carne...
      Domani ci sentiamo al cell.

      Elimina
    4. Ok,divertiti,e domani ,chiama quando vuoi.

      Elimina
  11. vento,caldo, percorso ..non era per niente facile! ti rifarai alla prossima!

    RispondiElimina
  12. Si peccato ero ormai più che metà dell'opera ma è rimasta una incompiuta....alla prossima.
    Complimenti per la tua prestazione anche se parziale,sei un grande.

    RispondiElimina
  13. E' stata durissima per tutti: io l'ho chiusa in 4.22, roba da sotterrarsi, invece sono strafelicissimo di essere stato ancora un finisher. Adesso recupera bene e punta alla prossima, c'è sempre una rivincita pronta. E grazie per la bella serata al Cantinone!

    RispondiElimina
  14. Chiusa in 4.08 ma passata la delusione va bene così,alla prossima e grazie anche a te per la piacevole compagnia.

    RispondiElimina
  15. colpa dei frittini. o forse della carbonara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cena al Cantinone è esente da colpe ,poi se vogliamo un pretesto a tutti i costi ok diamo giù a fritti e carbonara.
      E che non sempre tutto va come vorremmo ma siempre sempre pronti a riprovarci di nuovo.
      Un abbraccio.

      Elimina